Privacy Policy
 

Esercizi per la cervicale da fare a casa in 9 minuti

Alzi la mano chi almeno una volta nella vita ha detto :" Ho mal di cervicale! Mi sento a pezzi!".

Eh già...perché questo fastidio tormenta sempre più persone!


Io stessa mi ricordo che fin dalle elementari soffrivo di terribili torcicollo a causa degli innumerevoli apparecchi per i denti che ho dovuto portare per anni.


Scopri quindi le principali cause del mal di cervicale ed esegui gli esercizi specifici che ti suggerisco per risolvere o perlomeno migliorare la situazione.


Quando riconosciamo un fastidio al tratto cervicale, possiamo accusare diversi tipi di disturbi, poiché, forse non lo sai, ma questi fastidi possono avere molte origini decisamente differenti tra di loro.


Ma definiamo innanzitutto cosa è il disturbo cervicale:

si tratta di un problema legato ai muscoli e alle vertebre che può essere meglio definito come cervicalgia. È un dolore che quindi coinvolge le 7 vertebre cervicali e le zone limitrofe come parte alta della schiena, spalle e braccia, in base alla tipologia di problema che la causa, rendendoci la vita davvero difficile a volte!


Molte volte per questo genere di problemi ci si rivolge a specialisti del settore, come osteopati e fisioterapisti, che con le loro mani sante ci aiutano a sciogliere le tensioni. Altre volte, in base alla tipologia di disturbo, utilizziamo trattamenti più specifici come tecar, onde d'urto o ultrasuoni. ( Tra l'altro se sei delle parti di Sarnico, mia sorella, Alessia Buelli di cui ti lascio il profilo Instagram qui, è fisioterapista e particolarmente brava nel trattamento dei problemi cervicali.)


C'è però una cosa su tutte che è davvero importante fare per prevenire e diminuire nel tempo il mal di cervicale: fare esercizio con costanza!


Mal di cervicale: perché viene?


Nei primi anni di vita abbiamo muscoli sciolti e ben idratati, che rispondono bene ad ogni sollecitazione.

La vita però si sa che ci mette a dura prova, sviluppando tensioni costanti che causano perenne rigidità.


Questa aumenta sempre di più, influendo anche sulla salute delle vertebre. Nei casi più drastici le vertebre cominciano a consumarsi a causa del lavoro sbilanciato dei muscoli, sviluppando problemi come ernie e protrusioni.